BENVENUTI

Risparmia e Soggiorna in una camera libera di un College Universitario, anche se non sei uno studente.

Alloggi B&B, Self-Catering, a breve e lungo termine presso residenze e collegi universitari a Brescia

Sei un turista oppure uno studente in cerca di un alloggio comodo e confortevole?

Soggiornare presso le residenze universitarie di Brescia è una scelta conveniente ed originale.

Le camere e gli appartamenti sono confortevoli, rappresentando un’alternativa vantaggiosa rispetto al solito soggiorno in albergo o in ostello. Per te alloggi con formula B&B o Self-Catering in residenze universitarie situate in zone centrali di Brescia, con camere moderne dotate di bagno privato.

 

Disponibilità

La maggior parte delle residenze universitarie hanno disponibilità tutto l’anno, mentre solo alcune di loro offrono alloggi nei mesi di vacanza, quando gli studenti non sono in sede.
Se sei uno studente in cerca di una sistemazione a lungo termine e non riesci a visualizzare la disponibilità delle residenze, contattaci e saremmo lieti di aiutarti.

Abbiamo alloggi universitari anche in altre città d’Italia.

 

Informazioni
Storia

Servizio
Camere
Cibo
Valore
Esperienza in Generale
Informazioni  

Brescia informazioni visitatori

Brescia/

Brescia è una città della regione Lombardia, nel nord Italia. E' situata ai piedi delle Alpi, tra il Mella e il Naviglio, ed ha una popolazione di circa 197.000 abitanti. E' la seconda città più grande della Lombardia, dopo la capitale Milano.

La città è capoluogo amministrativo della Provincia di Brescia, una delle più grandi d’Italia, con circa 1.2 milioni di abitanti. La città è al centro della terza più grande area industriale italiana, specializzata in ingegneria meccanica ed automotiva, così come in produttori di armi da fuoco della Beretta e Fabarm. Le sue aziende sono in genere piccole o medie imprese, spesso a gestione familiare. Il settore finanziario è anche un importante datore di lavoro, mentre il commercio turistico beneficia dalla vicinanza del lago di Garda, il Lago d'Iseo e le Alpi.

Cose da vedere

Piazza della Loggia, un notevole esempio di piazza rinascimentale, costruita nel 1492 dall'architetto Filippino de ' Grassi. Il Duomo Vecchio è una chiesa romanica che colpisce per la sua forma circolare. Vicino all'ingresso vi è il sarcofago di marmo rosa Veronese di Berardo Maggi , mentre nel presbiterio vi è l'ingresso alla cripta di San Filastrio. I lavori al Duomo Nuovo vennero iniziati nel 1604 e continuarono fino al 1825. La facciata fu progettata principalmente da Giovanni Battista e Antonio Marchetti, mentre la cupola fu progettata da Luigi Cagnola. Affreschi interni, tra cui il Matrimonio, Visitazione e Natività della Vergine, così come il Sacrificio di Isacco, furono affrescate da Bonvicino. L'attrazione principale è l'Arco dei SS. Apollonio e Filastrius.

Il monastero di San Salvatore (o Santa Giulia), risale all'età longobarda, ma è stato successivamente restaurato più volte. Si tratta di uno dei migliori esempi di architettura altomedievale nel nord Italia; ora ospita, dopo un restauro decennale, il Museo della Città, con una ricca sezione romana. Questo è uno dei pochi posti al mondo dove i resti di tre domus romani possono essere visitati nel loro sito originario, semplicemente passeggiando in una delle sale del Museo. Nel 2011 è diventato patrimonio mondiale dell'UNESCO come parte di un gruppo di sette annoverati tra i Longobardi in Italia .

Trasporti

La metropolitana di Brescia è una rete di transito rapido che ha aperto il 2 marzo 2013. La rete comprende una linea, lunga 13,7 km, con 17 stazioni tra Buffalora e Prealpino, di cui 13 nel sottosuolo.

Storia 

Brescia Storia

Brescia/

Vi sono vari miti riguardanti la fondazione di Brescia: alcuni la attribuiscono ad Ercole, mentre altri Altilia ("l'altro Ilio"), da un latitante dall'assedio di Troia. Secondo un altro mito, il fondatore fu il re dei Liguri, Cidnus, che aveva invaso la Pianura Padana in tarda Età del Bronzo. Colle Cidneo venne così chiamato dopo quella versione, ed è il sito del castello medievale. Gli studiosi attribuiscono la fondazione agli Etruschi.

Nel 568, i Longobardi conquistarono Brescia dai Bizantini e ne fecero la capitale di uno dei loro ducati semi-indipendenti. Il primo duca fu Alachis, che morì nel 573. Altri duchi furono i re Rotari e Rodoaldo e Alachis II, un fervente anti-cattolico che fu poi ucciso nella battaglia di Cornate d'Adda . L'ultimo re dei Longobardi, Desiderio, fu anche duca di Brescia.

Brescia ha avuto un ruolo importante nella storia del violino. Molti documenti d'archivio testimoniano che nel 1585-1895 Brescia fu la culla di una magnifica scuola di musicisti di corda ed artigiani di tutti i diversi tipi di strumenti ad arco del Rinascimento: viola da gamba, violone, lira, lirone, violetta e viola da brazzo. Dal 1530 la parola violino apparve nei documenti bresciani e si diffuse in tutto il Nord Italia.

Noi garantiamo che questi commenti sono autentici e che solo gli ospiti che hanno prenotato una camera con noi possono immetterli.

Università in Brescia

Questo sito usa cookies. Clicca qui per visualizzare la nostra polizza sulla privacy. Se sei d`accordo continua a navigare. CLOSE