BENVENUTI

Alloggi B&B, Self-Catering, a breve e lungo termine presso residenze e collegi universitari a Ferrara

Sei un turista oppure uno studente in cerca di un alloggio comodo e confortevole?

Soggiornare presso le residenze universitarie di Ferrara è una scelta conveniente ed originale.

Le camere e gli appartamenti sono confortevoli, rappresentando un’alternativa vantaggiosa rispetto al solito soggiorno in albergo o in ostello. Per te alloggi con formula B&B o Self-Catering in residenze universitarie situate in zone centrali di Ferrara, con camere con bagno privato da 35€ per notte, e tariffe agevolate per pernottamenti a lungo termine con sconti fono al 60%.

Disponibilità

La maggior parte delle residenze universitarie hanno disponibilità tutto l’anno, mentre solo alcune di loro offrono alloggi nei mesi di vacanza, quando gli studenti non sono in sede.
Se sei uno studente in cerca di una sistemazione a lungo termine e non riesci a visualizzare la disponibilità delle residenze, contattaci e saremmo lieti di aiutarti.

Abbiamo alloggi universitari anche in altre città d’Italia.

Recensioni
Informazioni
Storia
Recensioni 

Ferrara recensioni UniversityRooms

3.5 / 5.0

Basato su recensioni di 3
Servizio 3.3
Camere 4.0
Cibo 3.0
Valore 3.7
Esperienza in Generale 3.7

A lovely stay in a beautiful city. Facilities were superb and standards of service and staff friendliness helped to make our visit memorable. Worth the stay to hear Ingrid's laugh! Thank you!
Prof Jeff H

Informazioni  

Ferrara informazioni visitatori

Ferrara/

Ferrara è una città dell’Italia settentrionale, si trova 50 km a nord-est di Bologna ed è caratterizzata da ampie strade e numerosi palazzi risalenti ai secoli XIV e XV, quando ospitò la corte della Casa d'Este. Per la sua bellezza e culturale importanza è stata qualificata dall'UNESCO come Patrimonio dell'Umanità.

La città è ancora circondata da più di 9 chilometri di mura antiche, principalmente costruite nei secoli XV e XVI, che insieme a quelle di Lucca sono le più belle mura rinascimentali conservate in Italia.

L'edificio più rappresentativo della città è l'imponente Castello Estense situato nel centro. E’ un edificio di mattoni circondato da un fossato con quattro bastioni massicci. Poco lontano è l'università, con le facoltà di giurisprudenza, architettura, farmacia, medicina e scienze naturali, più la biblioteca che dispone di preziosi manoscritti tra cui lettere di Tasso. Ferrara vanta molti palazzi rinascimentali, spesso caratterizzati da decorazioni in terracotta. Tra i palazzi più eleganti vi è il Palazzo dei Diamanti, così chiamato perchè i blocchetti di marmo della facciata del palazzo sono tagliati a punta di diamante. Il palazzo ospita la Pinacoteca Nazionale, con una grande collezione della scuola di Ferrara.

Casa Romei è l’edificio rinascimentale meglio conservato di Ferrara. Era la residenza di Giovanni Romei, legato alla famiglia Este grazie al matrimonio con Polissena d'Este, e fu probabilmente realizzata dall’architetto di corte Pietro Bono Brasavola. Casa Romei non cadde in rovina perché venne ereditata dalle monache dell’ordine Corpus Domini, che vissero lì senza apportare modifiche alla sua struttura.

Altri luoghi di interesse da visitare sono: Piazza Ariostea, il Teatro Comunale, la Certosa, la Chiesa di Santa Maria in Vado, la Chiesa di San Luca, la Chiesa di San Benedetto, la Chiesa di San Carlo, la Chiesa di San Cristoforo, la Chiesa di San Domenico, la Chiesa di San Francesco, la Chiesa di San Giorgio, la Chiesa di S. Paolo, la Chiesa di San Romano, la Casa del poeta Ludovico Aristo, eretta da lui dopo il 1526 e in cui morì nel 1532; i Giardini Massari; il monastero di Sant'Antonio in Polesine, il Palazzo di Ludovico il Moro e la Palazzina di Marfisa d'Este.

Il Palio di San Giorgio è una tipica festa medievale che si tiene ogni ultima domenica di maggio. Il Buskers Festival è una rassegna non competitiva dei migliori musicisti di strada del mondo ed, in termini di tradizione e dimensione, è la festa più importante nel mondo di questo genere. Inoltre, Ferrara sta diventando la capitale italiana delle mongolfiere, grazie ai 10 giorni no-stop del Ferrara Balloons Festival, la più grande celebrazione di mongolfiere in Italia e una delle più grandi d'Europa.

La tradizione culinaria della città è caratterizzata da numerosi piatti tipici che si possono far risalire al Medioevo e rivela, in alcuni casi, l'influenza dell’importante comunità ebraica. Il primo piatto in assoluto sono i cappellacci di zucca, una specie di ravioli con ripieno di zucca, Parmigiano-Reggiano e aromatizzati con noce moscata. Viene servito con una salsa di burro e salvia. Il primo piatto tradizionale di Natale sono i cappelletti, ravioli di carne serviti in brodo di pollo o con una salsa bianca a base di panna e, a scelta, tartufi locali. I frutti di mare sono una parte importante della tradizione cittadina, grazie alla vicinanza del mare, come anche l'anguilla alla griglia o in umido del fiume Po è particolarmente apprezzata.

 

Storia 

Ferrara Storia

Ferrara/

Ferrara fu parte dello Stato Pontificio dal 1598 al 1859, anno in cui divenne parte del Regno d'Italia. Papa Paolo V costruì una fortezza sul sito del castello chiamato "Castello Tedaldo", nell’angolo sud-ovest della città, che venne occupato da una guarnigione austriaca dal 1832 fino al 1859. La fortezza fu smantellata dopo la nascita del Regno d'Italia e i mattoni vennero utilizzati per nuove costruzioni in tutto il paese.

A differenza di molte altre città in Italia, dove i centri sono pieni di auto e motorini, già dagli anni '60 Ferrara chiuse il centro della città a qualsiasi modalità di trasporto inquinante. Manovre politiche reali sono state fatte fin da quei giorni per promuovere il ciclismo in città. Importanti sviluppi iniziarono nel 1995, quando i politici locali cominciarono a rendersi conto che l’aumento dell'uso della bicicletta avrebbe potuto rappresentare un punto di riferimento e simbolo di Ferrara e, cosa più importante, un patrimonio culturale di cui ogni cittadino dovrebbe essere orgoglioso. Ed è proprio questo concetto che ha concesso a Ferrara il titolo di "patrimonio umano" per conto dell'UNESCO, ed è un pensiero che è stato progressivamente sviluppato fino a quando non è stato accettato da tutti i membri della città: cittadini, studenti, commercianti e politici. Nel 1996, l’Ufficio Biciclette fu creato, l'unico nella nazione per molti anni.

Le strutture ricettive forniscono biciclette ai turisti gratuitamente oppure possono essere noleggiate in vari punti della città. Una bicicletta è certamente il modo migliore per visitare questa città ei suoi dintorni: questo mezzo ecologico e silenzioso di trasporto, adatto a tutte le occasioni, offre ai turisti un senso inestimabile di totale libertà. La provincia di Ferrara dispone di una splendida rete di piste ciclabili che si snodano attraverso la città e la campagna, attraversando santuari e villaggi, accompagnate da tradizioni, paesaggi e profumi diversi, tutti accomunati dalla presenza di acqua. Il ciclismo qui è reso più facile dal paesaggio pianeggiante, senza colline, interrotto solo da torri merlate, magnifici alberi o imponenti argini dei fiumi.

Noi garantiamo che questi commenti sono autentici e che solo gli ospiti che hanno prenotato una camera con noi possono immetterli.

Università in Ferrara

Questo sito usa cookies. Clicca qui per visualizzare la nostra polizza sulla privacy. Se sei d`accordo continua a navigare. CLOSE