BENVENUTI

Alloggi B&B, Self-Catering, a breve e lungo termine presso residenze e collegi universitari a Pavia

Non solo per studenti, chiunque può prenotare!

  • Sei un turista oppure uno studente in cerca di un alloggio comodo e confortevole?
  • Soggiornare presso le residenze universitarie di Pavia è una scelta conveniente ed originale.
  • Le camere sono confortevoli, rappresentando un’alternativa vantaggiosa rispetto al solito soggiorno in albergo o in ostello. Per te alloggi con formula Self-Catering in residenze universitarie situate in zone centrali di Pavia, con camere moderne dotate di bagno privato.

 

Disponibilità

La maggior parte delle residenze universitarie hanno disponibilità tutto l’anno, mentre solo alcune di loro offrono alloggi nei mesi di vacanza, quando gli studenti non sono in sede.
Se sei uno studente in cerca di una sistemazione a lungo termine e non riesci a visualizzare la disponibilità delle residenze, contattaci e saremmo lieti di aiutarti.

Abbiamo alloggi universitari anche in altre città d’Italia.

 

Recensioni
Informazioni
Storia
Recensioni 

Pavia recensioni UniversityRooms

4.8 / 5.0

Basato su recensioni di 1
Servizio 5.0
Camere 4.0
Cibo 0.0
Valore 5.0
Esperienza in Generale 5.0

All services and facilities are excellent and everything that is needed is provided.||
Mr Marko F

Informazioni  

Pavia informazioni visitatori

Pavia/

Pavia è una città situata nel sud-ovest della Lombardia, nel nord Italia. Si trova a 35 km a sud di Milano, sul corso inferiore del fiume Ticino, nei pressi della sua confluenza con il Po. Ha una popolazione di circa 71.000. La città è stata anche la capitale del Regno dei Longobardi nel 568-774.

Il luogo più famoso della città Pavia è la Certosa, o monastero certosino, fondato nel 1396 e situato a 8 Km a nord della città. La cattedrale di Pavia è stata completata nel 1898 ed ha una pianta ottagonale, 97 m di altezza, e pesa circa 20.000 tonnellate. E’ la terza per dimensioni in Italia , dopo la Basilica di San Pietro e Santa Maria del Fiore a Firenze. Accanto al Duomo vi era la Torre Civica (esistente almeno dal 1330 e ampliata nel 1583 da Pellegrino Tibaldi): la sua caduta il 17 marzo 1989 fu motivo decisivo per salvare la Torre di Pisa da un destino simile.

San Michele Maggiore (San Michele) è un eccellente esempio di architettura di chiesa romanico-lombardo in Lombardia. Si trova sul sito di una chiesa longobarda preesistente, cui appartiene la parte inferiore del campanile. Distrutta nel 1004, la chiesa fu ricostruita intorno alla fine del XI secolo (inclusa la cripta, il transetto e il coro), e finito nel 1155. E’ caratterizzato da un ampio uso di pietra arenaria e da un lunghissimo transetto, caratterizzato da una facciata ed un’abside. Nella chiesa l'Imperatore Federico Barbarossa fu incoronato nel 1155 .

Il grande e fortificato Castello Visconteo (costruito nel 1360-1365 da Galeazzo II Visconti) fu utilizzato come residenza privata piuttosto che come roccaforte. Il poeta Francesco Petrarca vi trascorse qualche tempo, quando Gian Galeazzo Visconti lo incaricò della magnifica biblioteca che possedeva circa un migliaio di libri e manoscritti, successivamente persa . Il Castello è ora sede dei Musei della città (Musei Civici) e il parco è una popolare attrazione per i bambini. Una leggenda non confermata vuole che il castello sia collegato da un tunnel segreto sotterraneo alla Certosa.

La stazione ferroviaria di Pavia, inaugurata nel 1862, fa parte della linea ferroviaria Milano-Genova, ed è anche capolinea di quattro ferrovie secondarie, che collegano Pavia con Alessandria, Mantova, Vercelli e Stradella. Pavia è anche collegata a Milano attraverso la linea S13 del servizio ferroviario suburbano di Milano, con treni ogni 30 minuti.

 

Storia 

Pavia Storia

Pavia/

Risalente all'epoca pre-romana, la città di Pavia, allora conosciuta come Ticinum, era un comune e un importante sito militare dell’Impero Romano. Plinio il Vecchio disse che Pavia fu fondata dai Laevi e Marici, due tribù liguri, mentre Tolomeo la attribuisce agli Insubri La città romana nque più probabilmente come un piccolo accampamento militare, costruito dal console Publio Cornelio Scipione nel 218 a.C. a guardia di un ponte di legno che aveva costruito sul fiume Ticinum, nella sua ricerca di Annibale, che si diceva essere riuscito a guidare un esercito sulle Alpi e in Italia. Le forze di Roma e di Cartagine si scontrarono subito dopo, ed i Romani subirono la prima di molte schiaccianti sconfitte per mano di Annibale, con il console stesso che quasi perse la vita. Il ponte venne distrutto, ma il campo fortificato, che all'epoca era un avanzato avamposto militare romano nella Pianura Padana, sopravvisse alla seconda guerra punica e si evolse gradualmente in una città di guarnigione.

Più avanti nel tempo, la battaglia di Pavia (1525) segnò uno spartiacque nelle fortune della città, in quanto da quel momento la scissione tra i sostenitori del Papa e quelli del Sacro Romano Impero si riflesse in una divisione tra la parte francese (alleata con il Papa) ed il partito di supporto dell'imperatore e re di Spagna Carlo V. Così, durante le Grandi Guerre d'Italia , Pavia era già nella parte Imperiale (e spagnola). La sconfitta e la cattura di re Francesco I di Francia durante la battaglia inaugurò un periodo di occupazione spagnola che durò fino al 1713 , a conclusione della guerra di successione spagnola. Pavia fu poi governata dagli austriaci fino al 1796 , quando fu occupata dall'esercito francese sotto Napoleone. Durante questo periodo austriaco, l'Università venne fortemente sostenuta da Maria Teresa d'Austria e vide una grande rinascita anche dovuta alla presenza di eminenti scienziati e umanisti tra cui Ugo Foscolo, Alessandro Volta, Lazzaro Spallanzani e Camillo Golgi.

 

Noi garantiamo che questi commenti sono autentici e che solo gli ospiti che hanno prenotato una camera con noi possono immetterli.

Università in Pavia

Questo sito usa cookies. Clicca qui per visualizzare la nostra polizza sulla privacy. Se sei d`accordo continua a navigare. CLOSE