Valenza | Alloggio economico | Aule universitarie | University Rooms
Country flags for UK, Spain, Germany, France, China and Italy Speedy Booker Partner Sites

INDIETRO
1/7
CHIUDI
2/7
CHIUDI
3/7
CHIUDI
4/7
CHIUDI
5/7
CHIUDI
6/7
CHIUDI
Residencia Universitaria Burjassot, Valencia
Residencia Universitaria Burjassot, Valencia
Residencia Universitaria Burjassot, Valencia
7/7
CHIUDI
Albergue Juvenil Colegio Mayor Galileo Galilei, Valencia
Albergue Juvenil Colegio Mayor Galileo Galilei, Valencia
Albergue Juvenil Colegio Mayor Galileo Galilei, Valencia

Dove :

Date

su:

Ospiti:

Nessuna disponibilità?

  • In generale, nelle nostre residenze universitarie spagnole ci sono stanze disponibili tutto l'anno
  • Se non riesci a trovare quello che cerchi, continua a controllare il sito, poiché le residenze aggiornano continuamente la loro disponibilità

Bed and Breakfast e alloggi con angolo cottura nei residence studenteschi di Valencia

Non solo per gli studenti: chiunque può prenotare!

  • Un'opzione comoda e conveniente per tutti i visitatori di questa bellissima città spagnola
  • Queste camere rappresentano un'ottima alternativa al soggiorno in un ostello o in un hotel economico a Valencia,
  • Con la disponibilità sia di B&B che di sistemazioni con angolo cottura, ce n'è per tutti i gusti

Revisioni per Valenza

4,4
Basato su recensioni di 5
Camera
4,6
Valore
4,4
Servizio
4,4
Nel complesso
4,2
★★★★★
3
★★★★
2
★★★
0
★★
0
0

Very happy with my stay. Fantastic value for money.

Albergue Juvenil Colegio Mayor Galileo Galilei, Valencia

Great choice to stay although a little walk to Metro and centre but safe and pleasant walk. Would defiantly book and stay again. Rooms very clean and comefortable, staff friendly and helpful. Able to get coffee and food downstairs.

Albergue Juvenil Colegio Mayor Galileo Galilei, Valencia

genial tenia de todo solo para completarlo todo una piscina y mas que genial

Albergue Juvenil Colegio Mayor Galileo Galilei, Valencia

Valenza informazioni visitatori

Valencia è una città spagnola, situata sulla costa mediterranea della penisola iberica su un'ampia pianura alluvionale formata dai fiumi Júcar e Turia. È la capitale della Comunità Autonoma di Valencia e la terza città spagnola più grande, dopo Madrid e Barcellona. Valencia fu fondata dai Romani nel 138 a.C. come “Valentia Edetanorum”, rendendola anche una delle città più antiche di tutta la Spagna. Attualmente Valencia ospita anche numerosi eventi mondiali, tra cui il Gran Premio Europeo di Formula 1 e il torneo di tennis ATP 500. Oltre allo spagnolo castigliano, la città parla anche il valenciano e sono entrambe le lingue ufficiali di Valencia.

Valencia ha due spiagge entro i confini della città, la Malvarrosa e la de las arenas. Si tratta delle tipiche spiagge cittadine, con sabbia fine e dorata e un lungo ed esteso lungomare che offre una grande varietà di negozi e ristoranti. La città offre anche un'ampia scelta di parchi e spazi verdi. Circa il 90% delle strade della città sono tutte dotate di aree verdi e di un'ampia scelta di alberi. I parchi principali sono il Parque de Cabecera, con un lago artificiale, giochi per bambini e il Bioparc, il nuovo zoo di Valencia, il Parque Gulliver, con un'enorme figura del mitico Gulliver, i cui vestiti e capelli formano scivoli su cui possono giocare i bambini, l'Orto Botanico e i Jardines del Real.

Alloggio nei residence studenteschi di Valencia

Le residenze studentesche e i colegios mayores sono assegnati a una delle tre università di Valencia, all'Università di Valencia, all'Università Politecnica di Valencia e all'Università Cattolica di Valencia. Dovrebbe essere chiaro che queste residenze sono progettate principalmente per studenti e non per bambini o adulti che si aspettano un alto livello di lusso. Tuttavia, tenendo presente questo, le sale soddisfano un livello di comfort di cui ci aspettiamo che la maggior parte dei visitatori sia soddisfatta e saremo lieti di ricevere qualsiasi feedback laddove ciò non sia il caso.

Muoversi a Valencia

La rete metropolitana di Valencia è composta da 5 linee, 3 della metropolitana e 2 del tram di superficie. La città ha quattro stazioni ferroviarie principali e quattro delle linee che partono da esse collegano Valencia con luoghi come Madrid, Barcellona e Saragozza. Esiste anche un'ampia rete di autobus urbani ed extraurbani. Nei mesi di luglio e agosto ci sono diversi percorsi aggiuntivi che collegano le varie parti della città con le spiagge. Valencia è servita dall'Aeroporto di Manises, che si trova a circa 8 km dal centro della città ed è raggiungibile con autobus e metropolitana.

La storia di Valenza

Recentemente gli archeologi hanno scoperto resti risalenti al IV secolo a.C., che dimostrano l'attività umana nel sito occupato dall'attuale Valencia anche prima della fondazione ufficiale della città romana nel 138 a.C. Ma sotto tutti gli altri aspetti, con la sua posizione strategica così vicina al mare, è una tipica città romana. Nel III secolo d.C., come nel resto dell'Impero Romano, si conobbe un periodo di forte declino e all'inizio del secolo successivo cominciò già a formarsi una primitiva comunità cristiana.

Poco dopo la conquista musulmana della città nel 711, la città ricominciò a crescere e cambiò lingua, religione e costumi. Nell'XI secolo fu costruita una nuova cinta muraria per proteggere la città e i suoi resti si possono ancora trovare in tutta la Ciutat Vella (Città Vecchia). Nel 1238 la città fu conquistata da Giacomo I d'Aragona e nel 1363 dovette respingere due volte gli attacchi delle forze castigliane. Conosciuto come l'Età dell'Oro di Valencia, il XV secolo fu quello che vide un'enorme crescita ed espansione culturale a Valencia. Il commercio fu ristabilito e Valencia stampò anche il primo libro mai stampato in Spagna. Con la scoperta dell’America, l’economia europea cominciò a privilegiare l’Atlantico, rispetto al Mediterraneo. Valencia subì una crisi economica, culminata in una disastrosa epidemia di peste nel 1519 e nella Guerra di Successione Spagnola (1702-1709), che segnò la fine dell'indipendenza politica e giuridica del Regno di Valencia. I capi del governo municipale non erano più eletti, ma nominati direttamente dal monarca. Nel XIX secolo fu la guerra peninsulare contro gli eserciti di Napoleone a colpire maggiormente il territorio valenciano. Nel 1812, dopo un lungo assedio, la città cadde definitivamente in mano francese. Dopo la resa, i francesi introdussero alcune riforme a Valencia, che alla fine divenne la capitale della Spagna, quando Giuseppe I di Spagna vi trasferì la corte reale. Nel 1937 Valencia fu bombardata per la prima volta dai fascisti italiani.

Questo sito usa cookies. Clicca qui per visualizzare la nostra polizza sulla privacy. Se sei d`accordo continua a navigare. CLOSE